Languages Englishrussian/русскийespañol Social FacebookTwitterico yInstagram

Percorso

CRT - Pubblicazioni

guida2017 copGrandi Mieli d'Italia 2017 - Un patrimonio unico al mondo

Dopo la grande crisi del 2016 anche il 2017 verrà ricordato comeun anno pessimo per l’apicoltura italiana. Questa stagione ha visto finalmente riprendersi la produzione del miele di agrumi, soprattutto in Sicilia ma di nuovo si presenta un’annata quasi senza acacia, con scarsa produzione dei mieli primaverili e con una chiusura estiva all’insegna della siccità su gran parte della penisola.
È presto per fare una stima circostanziata della produzione complessiva 2017, la faremo cominciando con le valutazioni che faremo in
questi giorni a Castel san Pietro Terme, in ogni caso possiamo già dire che si tratta di una pessima annata che mette a dura prova le aziende apistiche italiane.
È stata comunque altissima la partecipazione al Concorso Grandi Mieli d’Italia 3 Gocce d’oro, straordinaria se rapportata alla scarsa produzione dell’anno, con 802 mieli partecipanti da ogni parte d’Italia.
Straordinaria anche la qualità dei mieli italiani, con ben 18 premiati con 3 Gocce d’Oro, 120 con 2 Gocce d’oro e 180 mieli premiati
con 1 goccia. I mieli sono stati analizzati da tre diversi laboratori, sottoposti ad analisi sensoriale da parte di 66 esperti iscritti all’albo
nazionale, riuniti in 12 giurie.
Si tratta di un’attività intensissima che consente, ogni anno, di fare una fotografia della situazione produttiva italiana e di indicare al consumatore attento i prodotti che eccellono per i diversi tipi e per zone di produzione.

 

coseilmiele cop

Cos'è il miele

Se facessimo un piccolo sondaggio sulle immagini che la parola “miele” evoca, è certo che tra le risposte più frequenti avremmo “api”, “dolce” e “salute”.
È vero, il miele lo fanno le api, senza il loro contributo questo prodotto non sarebbe disponibile. È ugualmente vero che il miele è una fonte importante di zuccheri.
Il legame con la salute e il benessere è innegabile, sia per le particolari proprietà del fruttosio, che per le specifiche attività antibatteriche, che lo rendono uno dei più diffusi rimedi popolari, sia per il contenuto in antiossidanti naturali, che lo fa entrare di diritto, assieme a frutta, verdura, olio di oliva e vino rosso, nella categoria degli alimenti che non devono mancare in una dieta adatta a farci vivere bene e a lungo. Ma questi luoghi comuni, per quanto totalmente fondati, impediscono spesso di apprezzare quello di più bello, interessante e stimolante per i sensi che questo prodotto offre.
È vero che il miele lo fanno le api, ma non viene prodotto con un processo di secrezione come il latte: questi insetti si limitano a raccogliere le risorse zuccherine prodotte dalle piante e a renderle conservabili. Solo avendo ben chiara la natura prevalentemente vegetale del miele è possibile capirne le grandi variazioni e coglierne il fascino e lo stretto legame con l’ambiente di produzione.

Scarica il pdf (9 MB)


 Conoscere Scegliere Gustare

Grandi Mieli d'Italia 2015- Conoscere Scegliere Gustare

Se facessimo un piccolo sondaggio sulle immagini che la parola “miele” evoca, è certo che tra le risposte più frequenti avremmo “api”, “dolce” e “salute”.
È vero, il miele lo fanno le api, senza il loro contributo questo prodotto non sarebbe disponibile. È ugualmente vero che il miele è una fonte importante di zuccheri.
Il legame con la salute e il benessere è innegabile, sia per le particolari proprietà del  fruttosio, che per le specifiche attività antibatteriche, che lo rendono uno dei più diffusi rimedi popolari, sia per il contenuto in antiossidanti naturali, che lo fa entrare di diritto, assieme a frutta, verdura, olio di oliva e vino rosso, nella categoria degli alimenti che non devono mancare in una dieta adatta a farci vivere bene e a lungo. Ma questi luoghi comuni, per quanto totalmente fondati, impediscono spesso di apprezzare quello di più bello, interessante e stimolante per i sensi che questo prodotto offre.
È vero che il miele lo fanno le api, ma non viene prodotto con un processo di secrezione come il latte: questi insetti si limitano a raccogliere le risorse zuccherine prodotte dalle piante e a renderle conservabili. Solo avendo ben chiara la natura prevalentemente vegetale del miele è possibile capirne le grandi variazioni e coglierne il fascino e lo stretto legame con l’ambiente di produzione.

Versione sfogliabile on line


piccola guidaDall'ape ai Mieli - Piccola guida per conoscere e gustare

La vita dell’ape è talmente intensa e complessa, da renderne difficile una descrizione in breve, la sua funzione infatti è importantissima per la produzione dei tanti mieli pregiati che in Italia conosciamo ma è ancor più straordinaria la propria attività di impolli- nazione di quasi tutte le piante coltivate e spontanee. L’agricoltura esiste e produce il cibo necessario per il mantenimento della specie umana grazie all’attività di impollinazione delle piante coltivate che l’ape svolge.
L’attività d’impollinazione delle piante spontanee è ancora più preziosa in quanto consente di mantenere in vita gli ecosistemi del pianeta assicurandogli la vita e il mantenimento di un buon livello di biodiversità.
Un altro motivo valido per pubblicare una piccola guida ai mieli d’Italia sta proprio nella natura e nelle caratteristiche dei mieli italiani, caratteri di naturalità, qualità e identità tali da costituire un patrimonio unico al mondo.

Versione sfogliabile on line

 

 

 


TreGocceOro2015CopGuida Tre Gocce d'oro 2015

813 mieli in gara al concorso Tre Gocce d’oro 2015, analizzati da tre diversi laboratori, sottoposti ad analisi sensoriale da parte di 70 esperti iscritti all’albo nazionale, riuniti in 12 giurie.
Si tratta di un’attività intensissima che consente, ogni anno, di fare una fotografia molto realistica della situazione produttiva italiana e di indicare al consumatore attento i prodotti che eccellono per i diversi tipi e zone di produzione, quasi si trattasse di oscar e nomination.
La guida Tre Gocce d’oro raccoglie questo patrimonio e lo diffonde nei diversi formati possibili oggi, dal cartaceo al web, al mobile, con tanto di georeferenziazione, per giungere in tempo reale all’apicoltore e acquistare il miele desiderato.
Per l’edizione 2015 la guida “Grandi Mieli d’Italia Tre Gocce d’oro” si presenta ancora più ricca con la presenza di 201 Apicoltori premiati (su 356 partecipanti), 12 Tre Gocce d’oro, 105 Due Gocce d’oro e 207 Una Goccia d’oro per mieli prodotti in ogni zona del paese.

Versione sfogliabile on line

 

 

 


Ricette copertinaGrandi mieli d'Italia - caratteri gusti e ricette

In Italia non esiste il miele ma una pluralità di mieli molto diversi fra loro per gusto, consistenza, colore e aroma, per questo il plurale è d’obbligo quando si parla di miele prodotto in Italia..Nasce da tale consapevolezza l’idea di questa pubblicazione che aiuta a comprendere tutte le diversità d’aspetto, d’origine e di gusto dei mieli italiani e che ne promuove l’utilizzo anche attraverso alcune ricette che ci sono sembrate particolarmente significative.

Pubblicazione interamente tradotta anche in Inglese, Russo e Spagnolo-

Versione sfogliabile on line

 

 

 

 


 

Grandi Mieli d'Italia - Guida Tre Gocce d'oro 2014

La guida Grandi Mieli d’Italia Tre Gocce d’oro giunge oramai alla settima edizione, per il 2014 e comprende ben 249 diversi mieli selezionati e premiati con una, due e tre gocce d’oro al concorso Grandi Mieli d’Italia.

Si tratta di una guida che consente di conoscere le caratteristiche dei più importanti mieli italiani e di individuare i migliori di questi: le Gocce d’oro assegnate con il concorso.

La unicità dello strumento sta proprio nel fatto che alla conoscenza generale dei grandi mieli d’Italia associa i produttori di queste vere e proprie specialità di mieli d’eccellenza così che il curioso, il buongustaio, il grand gourmet, il turista intelligente e attento, aggirandosi per la penisola, possa trovare il miele di quel territorio e l’apicoltore che l’ha prodotto.

Il concorso Grandi Mieli d’Italia è partito 34 anni fa da Castel San Pietro Terme in provincia di Bologna per ricordare un emerito api- coltore conosciuto in tutto il mondo, Giulio Piana.

Oggi rappresenta lo strumento più qualificato ed autorevole per la valutazione dei mieli italiani, per promuovere nuova qualità dei mieli e nuovi strumenti di valorizzazione dei mieli italiani.

Scarica la guida (file pdf di 7,5 MB)

 


 

Grandi Mieli d'Italia - Guida Tre Gocce d'oro 2013

La guida ai Grandi Mieli d’Italia Tre Gocce d’oro, giunta alla sesta edizione, per il 2013 comprende ben 247 diversi mieli selezionati e premiati con una, due e tre gocce d’oro al concorso Grandi Mieli d’Italia.
Si tratta di una guida molto snella che consente di conoscere le caratteristiche dei più importanti mieli italiani e di individuare nello specifico i migliori di questi: le tre gocce d’oro.
Non potevano mancare i produttori di questi mieli d’eccellenza così che il curioso, il buongustaio, il grand gourmet, il turista intelligente e attento, aggirandosi per la penisola, possa trovare il miele di quel territorio e l’apicoltore che l’ha prodotto.

Da alcuni anni la Guida viene pubblicata anche online (vai al sito) per una maggiore fruibilità e per aumentarne l’efficacia, con google maps si può infatti raggiungere facilmente l’azienda dell’apicoltore.
Ebbene l’evoluzione continua: dal 2013 infatti la guida è pubblicata anche come e-book e in versione mobile.
Per questa edizione è stato prodotto un adattamento finalizzato a sperimentare e promuovere un innovativo progetto di tracciabilità dei mieli italiani.

Scarica la guida (file pdf di 4,8 MB)

Scarica gratuitamente la guida in formato ebook (file epub di 7,1 MB)


Il Valore della Terra 

Vol. 5

L'apicoltura italiana fra criticità e crescita
I numeri di un settore affatto secondario del comparto agricolo

Scarica il volume (file pdf di 7.5 MB)

 

Vol. 4

Dal miele ai mieli
Qualità e identità dei mieli italiani, un patrimonio unico al mondo

Scarica il volume (file pdf di 1,8 MB)

 

 Vol. 3

Strumenti pe la valorizzazione delle produzioni agroalimentari e nuove priorità per lo sviluppo rurale

Scarica il volume (file pdf di 5.5 MB)


quaderno tecnicoQuaderno di assistenza tecnica e formazione dell’apicoltore

2009 - Osservatorio nazionale della produzione e del mercato del miele
 
Realizzato nell’ambito del:
PROGRAMMA SPECIFICO DI ATTIVITÀ DELL’OSSERVATORIO NAZIONALE MIELE
relativo alle azioni 11.1 e 11.3 del “DOCUMENTO PROGRAMMATICO PER IL SETTORE APISTICO” notificato alla Commissione Europea ai sensi L. 313/2004
(clicca sulla copertina per scaricare la pubblicazione)