Languages Englishrussian/русскийespañol Social FacebookTwitterico yInstagram

Percorso

25°Naturalmiele: Si parli di…acque (non acqua) minerali

NATURALMIELE2015Corso ACQUE MINERALI

Nel riuscito mini-corso dell’A.D.A.M., organizzato dall’Osservatorio Nazionale Miele, sabato 13 giugno, in occasione del tema “Acqua” del Giugno Castellano e della Notte Celeste, gli “IdroSommelier” dell’Associazione Degustatori Acque Minerali hanno anche abbinato le acque ai cibi!

“Non esiste l’acqua minerale, ma le acque minerali…” è stata la prima spiegazione di Mario Celotti, Presidente dell’Associazione Degustatori Acque Minerali (ADAM) e… “idrosommelier”, ai partecipanti al mini-corso gratuito di sabato 13 in piazza Acquaderni, gradevolmente allestita dall’Osservatorio Nazionale Miele, in occasione del secondo appuntamento con il 25° Naturalmiele.

Accompagnato dal Segretario Giuseppe Amati, con uno spiccato accento romagnolo l’esperto Celotti ha subito dato una picconata al luogo comune dell’acqua “minerale naturale”: “Non esiste, non vuol dir nulla! Esiste l’acqua minerale ‘piatta’, quella che tutti erroneamente definiscono ‘naturale’”, spiegando ai sempre più coinvolti partecipanti della degustazione, le caratteristiche del residuo fisso (si è passati dai 43 dell’acqua piemontese Valverde, ai 1370 della campana Ferrarelle) e del ph, per poi arrivare all’atteso momento dell’abbinamento tra un’acqua piatta o addizionata con vari tipi di formaggi e di mieli in abbinamento. “Con un pecorino e miele di castagno, si abbina acqua minerale addizionata come la S.Pellegrino, non un’acqua piatta come la Panna, che va bene con un formaggio tenero e miele d’acacia…”, tanto per fare qualche esempio.

Ecco, c’è un comune denominatore tra queste fresche sorgive imbottigliate e il prodotto più conosciuto delle api: come non esiste l’acqua, ma “le” acque minerali; così non esiste “il” miele, ma “i mieli” italiani, ai quali possiamo aggiungere “grandi” per l’ottima qualità riconosciuta a livello internazionale.

Mentre si svolgeva il mini-corso, le tante persone presenti in Piazza Ghiotto&Dotto (che vi aspetta con tante proposte enogastronomiche anche nei sabati 20 e 27 giugno) hanno potuto liberamente sorseggiare, presso il dinamico WaterBar, un bicchiere delle acque minerali del mini-corso ADAM ed anche un’ottima acqua minerale vulcanica (Fonte Itala) arrivata dalla Basilicata.

Frequentata, anche per salutare la bella “Ninfa” Laura, la Fontana termale (fedelmente riprodotta) da cui era possibile attingere un bicchiere della famosa “acqua solfanina”, dal gusto molto particolare.

Sabato 20 giugno sarà l’…“Honey Day”, con un nutrito programma che prevede un piccolo corso di analisi sensoriale dei mieli, presentazione di libri e ricette al miele, una “smielatura-live” e degustazioni di mieli.

Inoltre, sempre il 20 giugno sarà presentato il Bando per partecipare al Concorso “GialloMiele 2015”, racconti a strisce gialle e nere, concorso che prevede interessanti premi, che saranno consegnati nel corso del Settembre Castellano, sabato 19 in occasione della Fiera del Miele a Castel San Pietro Terme.

0
0
0
s2sdefault