Languages Englishrussian/русскийespañol Social FacebookTwitterico yInstagram

Percorso

Avviato il 7°Concorso “GialloMiele” - E sabato 27 arriva la… “Pizzica” dal Salento!

E’ stato presentato il bando 2015 della sfida letteraria, in collaborazione con la Coop. Bacchilega e In.Edit edizioni, che resterà aperto sino all’1 settembre. Intanto ci si prepara a “Note e cibo, una disfida tra due Terre”, con in campo le Terre di Puglia e di Salento e le Terre di mezzo fra Bologna e il mare.

Si può iniziare a scrivere, per chi vuole partecipare al Concorso letterario “GialloMiele”, arrivato alla sua 7° edizione. Sabato 20 giugno in una serata particolarmente fresca, l’Osservatorio Nazionale Miele ha presentato il Bando ufficiale di “GialloMiele” (già on-line su www.informamiele.it ) che contiene alcune novità rispetto all’edizione dello scorso anno, a cominciare dalla collaborazione con due editori del territorio, la Coop.Bacchilega di Imola (era presente il Presidente Paolo Bernardi) e In.Edit di Castel San Pietro Terme (con l’editore Claudio Franzoni).

A questa sfida di scrittura possono partecipare tutti i cittadini italiani, europei, extraeuropei, senza limiti d’età, come recita il bando; il concorso prevede che i racconti (inediti) debbano rientrare nel genere giallo-noir e saranno maggiormente premiati quelli che conterranno riferimenti al mondo dell’apicoltura, al miele o all’ape e, novità proprio nell’anno dell’EXPO di Milano, anche al tema dell’alimentazione in tutte le sue accezioni.

Oltre ai premi in denaro per i primi tre classificati ed a sempre gradite confezioni di mieli italiani, grazie alla collaborazione con la Coop. Bacchilega di Imola, il racconto vincitore del Concorso “GialloMiele” 2015 sarà pubblicato sulle pagine del settimanale “Sabato Sera”.

Il giornalista Sauro Dal Fiume che ha condotto la serata, ha poi invitato Barbara Mandrioli (Gruppo di lettura Biblioteca Castel San Pietro) a leggere alcuni brani del racconto “L’ape regina”, 1°classificato nel 2014 di Andrea Dallapina. E’ seguito l’intervento di Claudio Franzoni (In.Edit): l’agronomo-editore ha invitato il pubblico l’1 luglio a “Varignana d’Autore”, per la presentazione del libro “Il sogno dell’ape regina” di Roberto Russo, uno scrittore marchigiano che con ogni probabilità parteciperà al concorso GialloMiele 2015.

Moris Zotti ha presentato l’E-book “Racconti brevi GialloMiele” edizioni 2009-2014 a cura dell’Osservatorio Nazionale Miele (scaricabile dal sito), quindi ancora Naldi, affiancato dalla dr.ssa Laura Bertocchi, ha svelato i “segreti” contenuti nel libro “Grandi Mieli d’Italia – Caratteri, gusti e ricette” con i graditissimi suggerimenti dello Chef Cristian Gurioli (docente dell’Ist. Scappi).

Con curiosità i presenti hanno seguito la “smielatura-live” a cura dell’Apicoltura Maccarelli di Castel San Pietro Terme, commentata dalla dr.ssa Lucia Piana, che poi ha coinvolto tutti con la “Degustazione dei Grandi mieli d'Italia” e con l’assaggio di ricette ai grandi mieli che ha concluso l’intensa serata dell’Honey-Day.

Inoltre, l’Osservatorio Nazionale Miele con il Comune di Castel San Pietro sarà in onda su RaiUno mercoledì 24 ore 11,30. La città sarà, infatti, protagonista di un ampio servizio nel programma estivo “Mezzogiorno Italiano”.

E sabato 27 giugno che succederà in Piazza Ghiotto&Dotto del 25° Naturalmiele? In tema (Terra) con il quarto e ultimo appuntamento del Giugno Castellano, anche quest’anno andrà in scena la sfida, anzi… “Note e Cibo, una disfida tra due Terre”, ovvero Terre di Puglia e di Salento “contro” Terre di mezzo fra Bologna e il mare, una gara del gusto e delle culture popolari.

Dalla musica ai prodotti tipici, con la partecipazione di “padrini” eccellenti (esperti, artisti, amministratori) delle due “Terre” in gara ed un’anticipazione sul programma di sabato 27: in piazza si ballerà la “Pizzica”, coinvolgente e suggestiva musica che dalla Puglia è arrivata ad essere conosciuta nel mondo!

E per gli amanti della birra, sempre in Piazza Acquaderni-Via Metteotti, ecco “CottaLive”, la produzione della prima “street beer castellana”, con l’imbottigliamento sabato 27 della birra prodotta il sabato precedente da chi ha seguito il corso gratuito (www.birracerqua.it ).

0
0
0
s2sdefault