Consulta l'archivio mensile 2007-2013

Agosto 2014

PRODUZIONE

La persistenza di un clima piovoso e temperature inferiori alla media stagionale, soprattutto al Nord e al Centro, continua a compromettere la stagione apistica.

GIRASOLE

Si confermano raccolti non soddisfacenti. In particolare per le Marche i raccolti sono dimezzati rispetto l’anno scorso, con situazione migliore nelle province settentrionali rispetto alla parte sud della regione. Per il Molise la media produttiva si è attestata sui 13 kg per alveare.

MELATA DI BOSCO

A causa delle condizioni meteorologiche avverse non ci sono state produzioni significative per la melata di bosco.

In Piemonte la produzione è ancora in corso ma il clima piovoso sta compromettendo i raccolti. Stessa situazione per la Lombardia, dove le produzioni si stanno assestando su valori inferiori ai 5 kg/alveare. Anche in Emilia Romagna le produzioni sono stati inconsistenti: in generale i raccolti di melata sono andati a “macchiare” le produzioni di mieli millefiori.

In Toscana le produzioni erano iniziate con buone prospettive ma dopo un raccolto di circa 15 kg/alveare si sono fermate.

MILLEFIORI

Buone produzioni per l’Emilia Romagna, dove si riportano raccolti medi di almeno 20 kg/alveare. Anche nel Lazio sono stati rilevati raccolti discreti di millefiori estivo: indicativamente 20-25 kg/alveare. In Basilicata si sono ottenute produzioni medie di circa 10-15 kg/alveare, con i valori più alti nelle aree pianeggianti. Produzioni sugli stessi livelli in Campania e Molise (circa 12 kg/alveare).

EUCALIPTO

Per quanto riguarda la Sardegna si sono avute buone produzioni nelle zone centrali (Medio-Campidanese e Oristanese) che hanno raggiunto i 25-30 kg/alveare, nelle zone di Sarrabus, provincia di Cagliari e Alghero i raccolti si sono attestati su valori più bassi (15-20 kg/alveare) mentre nelle rimanenti zone vocate sono stati inferiori a 10 kg/alveare. Nel Lazio le produzioni si sono attestate sui 20 kg/alveare media. I raccolti sono stati invece inferiori per la Basilicata, con una produzione media di circa 13-15 kg/alveare. In Sicilia non si è prodotto miele di eucalipto ad eccezione di un areale in provincia di Palermo attorno a Corleone: la media regionale è inferiore a 5 kg/alveare.

ERBA MEDICA

Buoni raccolti per la Toscana con medie di 20 kg/alveare.

FIORDALISO GIALLO

In Puglia si rilevano buone produzioni comprese tra 15 e 30 kg/alveare: le particolari condizioni metereologiche con piogge abbondanti hanno permesso alle piante di produrre quantitativi eccezionali di nettare che hanno dato produzioni comprese tra 15 e 30 kg/alveare.

TIMO

In Sicilia si rilevano produzioni medie di circa 5 kg/alveare, ottenute nelle province di Ragusa e Siracusa.

 

MERCATO

ACACIA

In continuità con l’andamento dei mesi precedenti, sono state rilevate poche transazioni. In particolare, si riportano piccoli scambi in Lombardia a 8,00 €/kg (latta) e alcuni scambi in Piemonte a quotazioni comprese tra 7,50-8,00 (fusto). Si riportano inoltre alcuni scambi di miele in Campania con quotazioni di 7,80 €/kg (latta) e 8,50 (fusto).

AGRUMI

Nessuna transazione è stata rilevata ad eccezione di una in Sicilia a 4,20 €/kg (fusto).

SULLA

Poche vendite che confermano i prezzi del mese scorso: 4,30-4,50 €/kg per la Campania e 4,40 €/kg per il Molise.

MILLEFIORI

Inizia a ripartire il mercato del millefiori: sono state rilevate diverse compravendite con prezzi compresi tra 3,80 e 4,50 €/kg nelle varie regioni. In Lombardia si evidenziano prezzi anche più alti (5,00 €/kg).

TIGLIO

Le quotazioni per questo miele hanno raggiunto cifre di 5,50 (fusto) €/kg in Emilia Romagna e Lombardia; 4,20 €/kg (fusto) in Lazio.

CASTAGNO

A causa della scarsissima produzione sono state rilevate pochissime transazioni, con prezzi conseguentemente superiori rispetto al 2013. Nello specifico ci sono stati scambi a 5,20 € in Campania, 6,00 €/kg in Emilia Romagna e 6,20 e 6,80 rispettivamente per biologico e convenzionale in Piemonte.

EUCALIPTO

I primi scambi di miele di eucalipto in Sardegna non si discostano dai prezzi dello scorso anno nonostante la produzione sia più cospicua. Nello specifico i prezzi si attestano sui 4,20 €/kg e 4,50 €/kg rispettivamente per latta e fusto. Nel Lazio il prodotto biologico viene venduto a 4,30 €/kg.

MELATA DI BOSCO

Transazioni praticamente assenti. È stata rilevata solo una compravendita in Lazio a 5,00 €/kg.

Si riportano inoltre alcuni scambi di pappa reale in Piemonte, Sicilia e Sardegna con quotazione nettamente superiore per quest’ultima (650,00 €/kg per convenzionale) rispetto alle altre due (600,00 €/kg per convenzionale).

Per quanto riguarda il polline sono stati registrati diversi scambi. In Piemonte il polline deumidificato di castagno ha raggiunto quotazioni di 16,00 €/kg per convenzionale e 18,00 €/kg per biologico, sempre nella stessa regione il polline fresco di castagno è stato scambiato a 16,00 €/kg e 19,00 €/kg rispettivamente per convenzionale e biologico. In Molise e in Sardegna invece il polline fresco millefiori convenzionale è stato scambiato ai seguenti prezzi: 22,00 €/kg e 25,00 €/kg.

La propoli da rete e da raschiatura è stata scambiata al prezzo di 75,00 e 110,00 €/kg rispettivamente per biologico e convenzionale.

Le regine di razza ligustica hanno fatto registrare prezzi variabili nelle varie regioni, generalmente compresi tra 11,00 e 14,00 €, con prezzi più elevati per Piemonte e Sicilia.

 

ALTRE INFORMAZIONI

Gli addetti al settore riportano una caduta elevata di varroe in seguito ai trattamenti tampone estivi, maggiore rispetto agli anni scorsi. Nel complesso la situazione post trattamento è positiva, con famiglie popolose e in buono stato.

Emergenze

Si evidenziano degli spopolamenti risalenti alle prime settimane di luglio che hanno coinvolto una decina di colonie nei pressi di oliveti sulle colline moreniche del Garda.

Sempre nella stessa regione si segnalano alcuni spopolamenti in prossimità di colture di mais, in particolare si stima l’interessamento di decine di colonie nelle province di Cremona e Brescia.

Inoltre in Campania, in particolare nella provincia di Caserta, e in Molise, nelle aree litoranee, sono stati ravvisati spopolamenti con il coinvolgimento di circa 400 alveari, in vicinanza di colture di mais e girasole.

 

Prezzi all'ingrosso: miele – famiglie – regine, da apicoltura convenzionale

 

Regione di rilevazione

ACACIA

MILLEFIORI

TIGLIO

REGINE

 

Min

Max

Min

Max

Min

Max

Min

Max

Nord-Ovest

-

-

-

-

-

-

14,00

14,00

Nord-Est

8,00

8,50

4,00

5,00

5,00

5,50

11,00

13,00

Centro

7,50

8,00

3,80

4,50

-

-

-

-

Sud e Isole

8,00

8,50

3,80

4,40

-

-

11,00

14,00

Il prezzo è inteso Franco Produttore I.V.A. inclusa ed è riferito a miele per partite non inferiori a 20 q.

Il prezzo delle Famiglie è quello riferito a sciami su 5 telaini.

L'assenza di rilevazione, su una determinata piazza, significa che sulla stessa non sono state registrate transazioni.

0
0
0
s2sdefault

Pagina 39 di 46